filastrocca...


La mia stanza...


Giro intorno nella stanza

Senza un filo di speranza.

Vedo il tavolo sommerso:

quanti libri e tempo perso!

Non c'è più il vocabolario,

introvabile anche il diario.

Troverò la mia matita?

No, anche quella è sparita.

E i miei nuovi pennarelli?

Sono scomparsi pure quelli.

I colori nei tubetti?

Vedo il rosso sopra i tetti,

vedo il verde nel giardino

ed il nero nel camino.

Forse il bianco l’ho finito,

l'azzurro no, quello è infinito.

Ecco! La gomma è sbucata

dalla frase cancellata.

Le parole le ho trovate,

sono poche, ma appropriate.

Serve un evidenziatore

O almeno un bel colore.

Ho la penna consumata,

la matita è spuntata;

ma in questa grande confusione

non ho più l'ispirazione.

Io ne avevo in abbondanza,

non di certo in questa stanza.

Finalmente ho un foglio bianco,

ma non scrivo, sono stanco.

Post recenti

Mostra tutti

sogni...

Invito... Sono stata invitata da Oriana a casa di sua mamma. L'appartamento si affacciava sulla piazza della chiesa, molto antica e da poco ristrutturata. Ero in anticipo e ho visitato la chiesa. La r

di notte...

Stanotte... “Uhei, uhei, uhei!” Claudio cercava di difendersi dalla mia inconsapevole 'aggressione'. Lo stavo afferrando alla schiena mentre, così mi ha raccontato, mi muovevo gattoni sul letto. Mi so

persone...

Spariti... Per molti anni ho incontrato nei pressi di casa sempre le stesse persone; mi sono accorta da tempo che sono sparite quasi tutte.Vivevano in gran parte nell'imponente condominio che sta all'