top of page

realtà...

 Abitudini...


Mi servono nuove abitudini da affiancare a quelle che mi appartengono. E' una vera necessità. Abitualmente mi dirigo verso il centro città e raramente dalla parte opposta. Da un po' di tempo la 'parte opposta' è la nuova meta. Le passeggiate si sono momentaneamente accorciate. Quella zona, la lunghissima via San Rocco, mi è sempre apparsa insignificante. Cerco di cambiare idea. La chiesetta ha spesso la porta aperta e la statua di San Rocco è colorata e suggestiva. Entro e osservo tutto con attenzione.

Il primo tratto di via non offre molto altro: un anonimo negozio di alimentari, un bar e la bottega polverosa di un restauratore. La vetrina non è curata ed espone sempre gli stessi oggetti.

Dopo l'ultima attività commerciale, una grande edicola che quasi non conosco, si estende una interminabile successione di case e giardini. Nei pressi dell'edicola, ad angolo, si distingue una casa di ringhiera, un tempo stazione dei Carabinieri. Ora è una abitazione civile.

Il viale Venezia, la nostra vera meta, lo si raggiunge da alcune traverse; tutte riservano sorprese a chi cerca novità.

Ho visto giardini curati con aiuole piene di fiori gialli e siepi colorate di bacche rosse. Sul Viale si alternano vecchi palazzi, ville antiche con vasti giardini, condomini immersi nel verde e poche attività, molto distanti una dall'altra: una merceria, un corniciaio e una farmacia 'triste'. Qualche cane abbaia al nostro passaggio ma non ci spaventiamo più. Da quasi un anno la passeggiata si interrompe in un accogliente bar pasticceria. Le cameriere dimostrano di riconoscerci. Sono gentili e ci sorridono. Siamo diventati clienti abituali.


1 dicembre 2022


Post recenti

Mostra tutti

sogni...

Incontri... Aspetto impaziente di vedere le persone a cui sono legata da grande affetto. Le incontro nei sogni e succede spesso. Non posso prevedere e prepararmi a queste visite, sono sempre una sorpr

realtà...

Disagio... Ieri mattina, dopo essere rimasta sveglia a lungo, mi sono riaddormentata per pochi minuti e ho sognato. Al risveglio mi sono sentita smarrita. Non ricordavo il sogno e non riconoscevo del

stagioni...

Primavera... Alcuni anni fa mi piacevano l'autunno e l'inverno. Festeggiavo la neve e mi affascinavano il vento, le nuvole scure, la pioggia. I miei gusti sono cambiati, ora mi piacciono il sole, la p

Comentários


bottom of page