mi ricordo...

Aggiornato il: 16 feb 2019



Vigilia di Natale 1970...


Prima di metterci a tavola per la tradizionale cena della Vigilia, ricca di suggestioni e di gesti simbolici, proposi alla nonna di andare insieme alla Messa di mezzanotte.

Non era mai successo; entrambe eravamo abituate ad alzarci presto la mattina e a coricarci presto la sera. La notte era speciale e valeva un piccolo sacrificio. La mamma non espresse il desiderio di unirsi a noi; saremmo andate da sole. Ero molto legata alla nonna e la novità mi rendeva felice.

Riordinata la cucina, aspettammo le 11 per prepararci ed avviarci a piedi verso la chiesa, non molto vicina a casa nostra. Ci coprimmo bene; faceva freddo. La nonna, oltre al cappotto, volle mettersi sulle spalle anche il suo scialle nero. Ricordo perfettamente questo particolare; conservo fra le cose più care della mia famiglia due scialli della nonna. Uno è proprio quello indossato la notte di Natale. Ci incamminammo piano verso il centro del paese, tenendoci a braccetto e chiacchierando. La nonna era già molto anziana e io la tenevo ben stretta a me. Assistemmo alla Messa una accanto all'altra. Poi uscimmo e, tenendoci sempre a braccetto, ci avviammo verso casa. Il freddo si era fatto più pungente. Accelerammo un po' il passo; ci eravamo accorte che i primi fiocchi di neve scendevano sfiorandoci il viso e posandosi sulle nostre spalle e sullo scialle nero.


25 dicembre 2018