filastrocca


La mia stanza...


Giro intorno nella stanza

Senza un filo di speranza.

Vedo il tavolo sommerso:

quanti libri e tempo perso!

Non c'è più il vocabolario,

introvabile anche il diario.

Troverò la mia matita?

No, anche quella è sparita.

E i miei nuovi pennarelli?

Sono scomparsi pure quelli.

I colori nei tubetti?

Vedo il rosso sopra i tetti,

vedo il verde nel giardino

ed il nero nel camino.

Forse il bianco l’ho finito,

l'azzurro no, quello è infinito.

Ecco! La gomma è sbucata

dalla frase cancellata.

Le parole le ho trovate,

sono poche, ma appropriate.

Serve un evidenziatore

O almeno un bel colore.

Ho la penna consumata,

la matita è spuntata;

ma in questa grande confusione

non ho più l'ispirazione.

Io ne avevo in abbondanza,

non di certo in questa stanza.

Finalmente ho un foglio bianco,

ma non scrivo, sono stanco.



Post recenti

Mostra tutti

persone...

Cara amica, mi sono chiesta perché dopo tanti anni ti ho cercato. Il tuo incontro con Claudio nel 2016 nei pressi di casa tua forse non è stato fortuito...Mi chiedo spesso perché sono così allegra e

sogni...

Oltre la porta... I fiori che la maestra desiderava scoprissi crescevano dietro l'unica porta chiusa della stanza. La aprii e vidi un prato dall'erba altissima; camminavo con difficoltà in quella s

ricordi di scuola...

Compito in classe... In seconda Media fui rimandata in Italiano e in Economia Domestica. Dovetti riparare in settembre quest'ultima materia per un malinteso con la professoressa che interpretò come pr