di notte...


Stanotte...

“Uhei, uhei, uhei!” Claudio cercava di difendersi dalla mia inconsapevole 'aggressione'. Lo stavo afferrando alla schiena mentre, così mi ha raccontato, mi muovevo gattoni sul letto. Mi sono svegliata consapevole dei miei tentativi inefficaci di trovare una via d'uscita. “Non so più dove sono”, gli ho risposto, quasi a giustificarmi. Ho aperto gli occhi e, trovato l'orientamento, mi sono sistemata al mio posto e ho ripreso a dormire. Come spesso succede, al risveglio ho chiesto a Claudio: ”Cosa ho combinato?” “Mi hai dato tre o quattro 'raspate' nella schiena mentre gattonavi sul letto. Per fortuna sei venuta verso di me, altrimenti saresti caduta”. Non sarebbe stata la prima volta...

14 luglio 2021

Post recenti

Mostra tutti

Resti ... Lascio sempre un po' d'acqua nel bicchiere, un dito di caffè nella tazzina, qualche sorso di tè nella tazza. Lascio sempre qualche lavoro in sospeso. Lavo i piatti ma le posate restano a bag

4 febbraio 2022... Notte agitata, sogno nel sogno e imminente nascita di un bambino. Sconosciuti hanno sottoposto alla mia attenzione la trascrizione dei miei discorsi di una notte. Mi hanno fatto leg

Invito... Sono stata invitata da Oriana a casa di sua mamma. L'appartamento si affacciava sulla piazza della chiesa, molto antica e da poco ristrutturata. Ero in anticipo e ho visitato la chiesa. La r