top of page

attualità...

La lettera...


Non ricordo nulla della lettera scritta quasi trent'anni fa e affidata a una vicina di casa.

La signora non c'è più e il marito mi ha proposto di restituirmela. Mi ha anticipato che sulla busta è riportato, oltre alla mia firma, l'anno in cui è stata scritta. Aspetto con ansia di trovarla nella buca delle lettere. Ho provato più volte a scendere ma ho ritirato solo bollette e una 'ricevuta di ritorno'. L'anno, il 1994, non mi fa pensare a episodi rilevanti. Non era un anno difficile come i precedenti. Non so immaginare il contenuto e non so decidere cosa farne. Potrei strapparla senza leggerla oppure leggerla e provare imbarazzo. Sono confusa. E' possibile che io non mi riconosca. Non scrivevo e consegnavo lettere in momenti sereni. Immagino di essere stata molto turbata, non so da cosa. Deciderò dopo averla vista. Potrei essere coraggiosa o pavida; cercherò di accettare la mia scelta.

Il vicino ha chiamato. La lettera è nella nostra buca delle lettere. Sono scesa subito a ritirarla.

L'ho aperta senza esitare e l'ho letta. E poi l'ho strappata.

Post recenti

Mostra tutti

realtà...

Mercatini... Passeggio incerta fra le bancarelle. Non sto cercando nulla, osservo senza interesse la merce esposta. E' una mattina piena di noia. Spero di non incontrare conoscenti. Non desidero inter

realtà...

Tornare... Voglio che il ritorno a casa sia piacevole e lo preparo con cura. Ci allontananiamo solo per mezza giornata e non per una 'gita' piacevole, quindi punto tutto sul piacere del ritorno. La ca

Natale...

Vigilia di Natale 1970... Prima di sederci a tavola per la tradizionale cena della Vigilia, proposi alla nonna di andare insieme alla Messa di mezzanotte. Non era mai successo; entrambe avevamo l'abit

Comments


bottom of page